Home ArticoliContributi generali L’alienazione genitoriale non è una “patologia” ma un comportamento illecito. Tribunale di Milano, sez. IX civ. decreto 9-11 marzo 2017 (Pres. Amato, est. Buffone)

L’alienazione genitoriale non è una “patologia” ma un comportamento illecito. Tribunale di Milano, sez. IX civ. decreto 9-11 marzo 2017 (Pres. Amato, est. Buffone)

by Sara Pezzuolo

Condivido l’intervista andata in onda su Radio Radicale in data 28.03.2017 all’interno della Rubrica Divorzio Breve condotta da Diego Sabatinelli. Oggetto della riflessione è il decreto del Tribunale di Milano, sez. IX civile del 9-11 marzo con particolare riferimento alla prescrizione del percorso psicoterapico con incarico a “l’Ente Affidatario, per il tramite dei suoi Servizi Sociali e in collaborazione con i Servizi Specialistici della Asl, ciascuno per la parte di sua competenza, di avviare interventi di supporto alla genitorialità e interventi di supporto psicologico/psichiatrico per la madre e per il padre per il tempo ritenuto necessario nel solo interesse del minore.

I servizi stenderanno apposita relazione al fine di accertare se la madre abbia o non seguito i suggerimenti dati per l’interesse di FIGLIA e nell’interesse di FIGLIA: in caso di persistente omissione della madre, configurando questa condotta n rischio per la bambina, ne sia data immediata segnalazione alla Procura della Repubblica presso il TM di Milano, nonché al giudice tutelare per la vigilanza ex art. 337 c.c.” previa specifica che “… Se la situazione, nonostante gli interventi attuati sarà in stallo e non mostrerà una evoluzione positiva, ovvero: visite libere del padre, lettura realistica di FIGLIA della figura paterna, progressiva presa di coscienza della madre rispetto alle proprie personali difficoltà ed ai propri distorti convincimenti sul padre di FIGLIA, l’Ente a questo punto prenda in considerazione un diverso collocamento della bambina…”

 

Qui la puntata completa di Radio Radicale

You may also like