Home ArticoliCivile Separazione e divorzio: Aiutare i Genitori per aiutare i Bambini

Separazione e divorzio: Aiutare i Genitori per aiutare i Bambini

by Sara Pezzuolo

Data l’importanza e l’attualità delle problematiche inerenti la separazione genitoriale ed il conseguente affidamento di figli minori,  pubblico questo contributo (settembre 2015) realizzato dall’associazione Resolution scritto dalla dottoressa Christina McGhee. La dottoressa McGhee è da tempo impegnata nella divulgazione e nella sensibilizzazione delle problematiche genitori-figli coinvolti nelle separazioni. Lo scopo del contributo è quello di aiutare i genitori  perché, tramite loro, si aiutino i figli.

Il testo prende avvio dalle emozioni che, genitori e figli, si trovano a vivere nel momento della separazione e del divorzio. L’autrice descrive diverse situazioni che minori e genitori potrebbero sperimentare e, per ciascuna di esse, fornisce interessanti indicazioni su cosa un genitore dovrebbe fare per comprendere ed  aiutare il figlio.

Nella seconda parte del contributo, l’autrice si sofferma sui bisogni di un minore coinvolto nella separazione dei genitori nelle diverse fasi evolutive partendo dalla prima infanzia per arrivare alla tarda adolescenza. In questo percorso,  la dott.ssa McGhee, affronta le varie problematiche che si potrebbero concretizzare e vengono chiarite le differenti necessità del minore riconoscendo che, tra i bisogni fondamentali di quest’ultimo, vi è il contatto regolare con entrambe le figure genitoriali ed il coinvolgimento genitoriale nelle attività del figlio.

 

Altra risorsa della pubblicazione sono i consigli dell’autrice su come comunicare ai figli la scelta della separazione. L’auspicio è che, insieme, i genitori comunichino al figlio lo loro scelta evitando la situazione che solo un genitore sia coinvolto nell’informazione poiché ciò contribuisce a creare confusione nella mente del bambino. L’invito è osservare la situazione con gli occhi del bambino nella consapevolezza che quest’ultimi hanno diritto all’amore di entrambi i genitori.

Un’altra sezione, poi, fornisce utili consigli su come i genitori dovrebbero rapportarsi tra loro nell’assunto che seppure la loro relazione è finita non lo è il reciproco ruolo genitoriale.

Spazio trovano anche le situazioni meritevoli di attenzione tra le quali, oltre ai casi di abuso e trascuratezza, sono rappresentate le situazioni in cui  un genitore mette il figlio contro l’altro genitore (alienazione genitoriale) oppure esprime una genitorialità ostile ed aggressiva (HAP) per avere il controllo, tramite il bambino, sull’altro genitore. I genitori aggressivi ostili non sono in grado di riconoscere i bisogni dei loro figli: vedono i bambini come appartenenti esclusivamente a loro e non sono in grado di vedere il danno che stanno facendo.

Viene fornito anche un glossario sui termini processuali che possono risultare non familiari o confusivi utilizzati all’interno dei procedimenti, oltre ad un elenco di letture e contributi online consigliate a bambini e genitori.

Il testo è di agevole lettura e comprensione e, spero, di utilità ai colleghi ed ai genitori che vogliono approfondire la delicata tematica della separazione genitoriale che, altro è, dalla separazione filiale.

In altre parole, il contributo privilegia un approccio alla separazione centrato sul bambino approccio che,  sia l’esperienza che la ricerca, suggeriscono che meglio lo aiuti a “ passare da essere una famiglia sotto lo stesso tetto, ad essere una famiglia in due case separate”.

 

Indice della pubblicazione:

Cosa devo aspettarmi?

Come possono reagire al divorzio o alla separazione bambini di età diverse

Suggerimenti per parlare ai bambini del divorzio

Suggerimenti per la gestione del rapporto genitoriale

Situazioni che necessitano di particolare attenzione

Linguaggio legale incomprensibile

Letture consigliate e risorse online per bambini

Letture consigliate e risorse online per genitori

Associazioni utili e siti web

 

You may also like